Cifra

Cifra è un creativo poliedrico, cresciuto e formato negli ambienti della produzione artigianale,
esplorando differenti materiali e diverse tecniche di elaborazione. Legno, metalli, vetro, pietre,
plastiche, carta, stoffa, murature, cera. Matite, penne, pennarelli, pennelli, rulli, spugne, timbri,
scalpelli, sgorbie, bulini, flex, saldatrici. Fuoco, acqua, luce, vento, colori, inchiostri, pigmenti,
smalti, vernici, spray, sostanze naturali e artificiali. Fisica, meccanica, falegnameria, carpenteria,
scultura, mosaico, cartapesta, decorazione. Nel corso degli anni, utilizzando materiali vergini e di
recupero, ha realizzato mobili, sculture, lampade, oggetti d'arredo vari, orecchini, quasi sempre
pezzi unici, e poi murales, adesivi, street-art.
Parallelamente, evolve e sviluppa un progetto grafico che vuole simboleggiare l'espressione della
dinamicità della natura umana, nella relazione fra emotività e razionalità. Una visione che si
concretizza in “LUMEN ®”.
Lumen è un vocabolo latino che significa lume, luce, ma anche cavità, uno spazio atto a contenere.
“LUMEN ®” rappresenta la molteplicità delle prospettive da cui poter osservare la realtà, sebbene
essa sia unica e inequivocabile. L'oscurità è lo spazio ancora inesplorato, nel quale il lume splende
alimentato dalle emozioni, ampliando gli orizzonti. E' uno spazio che cela sorprese e assicura
scoperte, se investigato. LUMEN ® è l'abisso ed è la luce che lo riempie, in una relazione di
complementarietà. E' la fonte rinnovabile ed è il lume che vi attinge, legati indissolubilmente, come
cielo e terra.
Quella presentata qui è una delle prospettive grafiche di “LUMEN ®”.